Sostenibilità di FilieraSOSTENIBILITÀ DI FILIERA

Da oltre dieci anni Cielo e Terra ha fatto un scelta di campo precisa, perseguendo il progetto di filiera corta e controllata volto a garantire la qualità del prodotto e la tracciabilità di ogni tappa del ciclo produttivo, dalla vigna al vino finito a vantaggio del consumatore.
Questa scelta, dal forte impatto su tutti i soci, ha implicato, negli anni, una rigorosa ricerca della qualità soprattutto nelle fasi lavorative: dalle tecniche agricole, all’accurata scelta delle uve, ai rigorosi protocolli di produzione e di affinamento del prodotto, seguendo scrupolosamente i disciplinari di produzione e della rintracciabilità di filiera
- UNI EN ISO 9001:2008 e certificazione BRC e IFS - oltre all’adozione del sistema HACCP - Hazard Analysis and Critical Control Points. Nel suo percorso di sostenibilità ed attenzione all’ambiente, Cielo e Terra ha conseguito la certificazione del Sistema di gestione Ambientale in conformità alla norma UNI EN ISO 14001 e la certificazione BS OHSAS 18001:2007 sulla salute e sicurezza sul lavoro.

Oggi Cielo e Terra, grazie al progetto di filiera corta e controllata, è in grado di garantire l’impiego di uve provenienti dai 3.400 ettari di vigneti coltivati dai 1.400 soci della cooperativa dislocati fra Vicenza e Verona, in un raggio di soli 50 km. I punti fondamentali del progetto di Cielo e Terra sono la riduzione degli interventi in vigna grazie alla lotta guidata contro le patologie della vite, la promozione della coltivazione della vite secondo il metodo biologico per canalizzare e sviluppare sempre più una viticultura naturale, la vinificazione solo di uve prodotte dai soci viticultori seguiti costantemente da agronomi ed enologi e il rinnovo, ogni anno, del 10% degli impianti a vite.
Per due anni di seguito, Cielo e Terra è stata selezionata tra le dieci aziende che hanno preso parte alla Green Week, l’evento annuale dedicato all’eco-sostenibilità e al risparmio energetico.


share: